11 Maggio, 2021
Home Sport Ciclismo Coppa Sicilia, 2°XCo Città di Caltanissetta è sempre Davide Distefano a dettare...

Coppa Sicilia, 2°XCo Città di Caltanissetta è sempre Davide Distefano a dettare legge

La Coppa Sicilia di XCo, giunta alla sua 3^Tappa, si fa sempre più interessante. Oggi teatro del circuito fuoristrada della Federciclismo, è stato Caltanissetta con il 2° Xco Città di Caltanissetta, organizzato dalla ASD Provincia dei Castelli in collaborazione con la ASD Imera Bike Adventure. Circa 250 partenti al via su un percorso di 3,5 km all’interno del Parco Urbano Balate. Ottima l’organizzazione, che ha fatto registrare rigidi controlli in linea con i protocolli anticovid. Un territorio, quello Nisseno, che ormai si sta sempre più affermando come riferimento per la Sicilia centrale in termini di qualità nelle competizioni di fuoristrada.

Il podio di oggi la dice tutta sulla qualità ed il livello dei partecipanti, dove ad imporsi nella classifica assoluta è stato nuovamente, e per la terza volta consecutiva, Davide Distefano del Berria Racing Italia, davanti ad un ottimo Emanuele Spica del Race Mountain e Giuseppe Di Salvo del GDS Team Competition. Di nuovo sul podio più alto Distefano, che, con quasi un minuto di vantaggio su Spica e due minuti su Di Salvo, si conferma come l’uomo da battere in questa stagione.

Giuseppe Messina categoria Esordienti II°anno

Tra gli esordienti, neanche a dirlo, è Giuseppe Messina, del Pedale Ibleo Ragusa,ad imporsi e chiarire subito, se ancora ce ne fosse bisogno,  chi è il leader indiscusso della specialità fuoristrada in Sicilia.Tra le donne, Valeria Trupia del Race Mountain è in assoluto la Regina della Mountain Bike siciliana, oltre ad aggiudicarsi la classifica U.23, è l’unica donna ad entrare nella classifica generale dei primi 50. Tra gli Allievi vincono Giuseppe Ponzio , I° anno e Samuele Catalano II° anno entrambi del Probike Erice.

Per le classifiche cliccare qui:https://www.mtbonline.it/Risultato/1477/0/

1 commento

  1. Potete dirmi che sono di parte, ma penso che se si deve scrivere un articolo sulla MTB siciliana o lo si scrive completo parlando di tutte le categorie agonistiche e allo stesso modo o non lo si scrive. Troppo settario, e penso che ciò che sto scrivendo non sia contestabile. Leggendo il vostro articolo sembra che ci siano solo poche realtà nel panorama ciclistico siciliano della mtb, ma così non è, e i numeri e le tantissime società nate negli ultimi che seguono tantissimi giovani ne sono una dimostrazione!

Rispondi

Commenti Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi