31 Luglio, 2021
HomeSportCiclismoDwars door Vlaanderen - A travers le Flandre (1.UWT), One Day Race:...

Dwars door Vlaanderen – A travers le Flandre (1.UWT), One Day Race: numero in solitaria di Dylan Van Baarle

Van Baarle attacca a 52 km dall’arrivo e vince meritatamente la Dwars door Vlaanderen. Van der Poel si stacca aiuta Merlier

 

 

E’ Dylan Van Baarle (INEOS Grenadiers) l’eroe del giorno!!! Il ciclista olandese attacca a 52 km dall’arrivo e si aggiudica la Dwars door Vlaandere – A travers le Flandre (1.UWT).

Giornata di sole a Roeselare dove alla presentazione manca Alberto Bettiol (EF Education – Nippo) che non prende il via della corsa belga; corsa come al solito che inizia a ritmo molto elevato.

Diverse le azioni che vedono tra i protagonisti Florian Vermeersch (Lotto – Soudal), Jelle Wallays (Cofidis, Solutions Crédits) e Ethan Hayter (INEOS Grenadiers); a circa 70 km dall0arrivo una caduta in testa al gruppo coinvolge Elia Viviani, Matteo Trentin (UAE Tour Emirates) e Jonas Rickaert (Alpecin – Fenix).

Subito dopo la caduta è Stefan Küng (Groupama – FDJ) sul Taaienberg con il gruppo che si spezza in più tronconi grazie al rilancio di Greg Van Avermaet (AG2R Citroën Team); cede Davide Ballerini mentre in difficoltà e in fondo al gruppo Thomas Pidcock.

Sul Berg Ten Houte si muove Dylan Van Baarle inseguito da un gruppetto che vede la presenza di Alexander Kristoff, Tim Wellens, Nils Politt (BORA – hansgrohe), Hayter, Jasper Stuyven (Trek – Segafredo), Jasper Philipsen, Pascal Eenkhoorn (Team Jumbo – Visma), Giacomo Nizzolo (Team Qhubeka ASSOS) e Christophe Laporte; in gruppo a scattare è Mathieu Van der Poel ma la sua azione è rintuzzata dalla Decuninck – Quick Step.

Van Baarle a 52 km dall’arrivo ha un vantaggio di 28″ su Victor Campenaerts, Luke Durbridge (Team BikeExchange) e Ivo Oliveira; il gruppo con Van der Poel, Alaphilippe e Van Avermaet insegue a 41″; sul Knokteberg riparte Van Avermaet e si riporta sul terzetto all’inseguimento di Van Baarle insieme a Florian Sénéchal, Laporte, Warren Barguil (Team Arkéa Samsic), Dylan Teuns (Bahrain – Victorious) e il solito Stuyven. L’azione del Campione Olimpico di Rio fa male a Van der Poel che cede nettamente mentre Alaphilippe si mantiene nel terzo gruppo consapevole di avere Sénéchal davanti.

Azione pulita dell’olandese dell’INEOS che a 13 km dall’arrivo mantiene un vantaggio di 33″ sul primo gruppo inseguitore che non riesce proprio a trovare l’accordo per tentare di chiudere; una vittoria strameritata per il 28enne di Voorburg sicuramente la più importante della sua carriera.

Completano il podio di giornata Laporte e Tim Merlier.

Rispondi

Commenti Recenti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi