21 Ottobre, 2021
HomeSportNuotoCampionato Italiano Assoluto di Nuoto: Finali Day 2

Campionato Italiano Assoluto di Nuoto: Finali Day 2

Si inizia alle 17:30 con gli 800 stile libero maschili , la serie veloce, in mattinata segnaliamo il nuovo record italiano Ragazzi del 2006 Lorenzo Galossi con 8’03″19 da 25 anni in mano al mitico Stefano Battistelli, primo uomo italiano a vincere una medaglia alle Olimpiadi. Passaggi fino ai 400 metri per Gregorio Paltrinieri sotto al suo record europeo (7’39″27) per chiudere poi a 7’41″96 pass olimpico (7’46″00) , secondo Gabriele Detti invece poco sopra il limite per Tokyo a 7’46″58, terzo Marco De Tullio con 7’50″98, limite per gli Europei di Budapest (7’53″00), il fratello Luca, del 2003, giunto 5° dietro Domenico Acerenza si qualifica invece per gli Eurojunior con 7’56″01 (8’05″00).

Negli 800 metri stile libero femminili vince Simona Quadarella, che era già qualificata di diritto nei 1500 metri insieme a Martina Caramignoli, con 8’23″77 sotto il limite di 8’25″9, contro il 8’26″02 di Martina, terza Giulia Salin in 8’31″35 a pochissimo dal tempo limite per gli Europei (8’30″0).

Quindi si passa ai 200 metri dorso maschili, con la vittoria di  Lorenzo Mora in 1’57″23, secondo il primatista italiano Matteo Restivo in 1’57″69 a soli 19 centesimi dal limite per Budapest (1’57″5) , terzo Christopher Ciccarese in 1’58″44, lontano il limite per Tokyo a 1’56″4.

E si passa ai 200 metri rana femminili con la vittoria sul filo di lana di Francesca Fangio che vola a Budapest in 2’25″10, seconda a soli sei centesimi Lisa Angiolini a 2’25″16, anche lei sotto il limite per gli Europei, terza staccata Ilaria Togni in 2’28″83.

Nei 200 metri farfalla maschili vince come da copione Federico Burdisso, atleta che era già qualificato di diritto arriva a soli due centesimi dal suo record italiano con 1’54″41, secondo Alberto Razzetti con un ottimo 1’56″10, terzo Giacomo Carini a 1’57″42 a poco dal limite per gli Europei (1’56″10). Solo ottavo l’unico siciliano qualificato in questa finale Claudio Faraci che si peggiora a 1’59″62.

Nei 100 stile libero femminili, domina la scena la ‘divina’ Federica Pellegrini che chiude in 53″84, seconda la giovane pugliese Chiara Tarantino con 54″90, terza Silvia Di Pietro in 54″97.

Vince invece nei 100 metri stile libero maschili con pochissimo allenamento a causa del Covid un buon Alessandro Miressi in 48″34, secondo Thomas Ceccon 48″50, entrambi sotto il tempo per Budapest, terzo Manuel Frigo in 48″83.

Il 200 farfalla femminili è una lotta a tre con la vittoria finale di Ilaria Cusinato in 2’09″75, seconda Antonella Crispino in 2’09″80, a sei decimi dal pass per gli Europei, terza Anna Pirovano, sempre in testa fino ai primi 150 metri, a 2’10″33.

E siamo ai 100 metri rana maschili con un maestoso Nicolò Martinenghi, al record italiano con 58″37 (27″38), terzo tempo al mondo all-time, ottimo secondo e per la prima volta ‘under minute’ Alessandro Pinzuti in 59″72, terzo Federico Poggio con 59″92, il limite per Budapest era 59″8.

Chiude la serata, molto intensa, la vittoria, ma senza record nonostante le premesse, di Margherita Panziera con 59″75, seconda la Zofkova in 1’00″78, terza Erika Gaetani in 1’01″03.

 

 

Rispondi

Commenti Recenti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi