4 Agosto, 2021
HomeNewsI siciliani Melluzzo, Mangione e Randazzo protagonisti al meeting di Savona

I siciliani Melluzzo, Mangione e Randazzo protagonisti al meeting di Savona

L’edizione 2021 del meeting internazionale di Savona “Memorial Ottolia” sarà ricordata per il nuovo record italiano dei 100 metri stabilito da Marcell Jacobs, ma nella prestigiosa kermesse ligure sono brillati anche i colori siciliani.

Marcell Jacobs (foto Colombo(Meeting di Savona)

Jacobs (Fiamme Oro) è entrato nella leggenda dell’atletica leggera italiana con il suo strabiliante 9″95 in batteria. Il campione europeo indoor dei 60 è andato, così, sotto la barriera dei 10 secondi dopo il 9”99 di Filippo Tortu nel 2018, fin qui limite nazionale, che gli ha fatto i complimenti al termine della gara.

Si sta avvicinando a grandi passi ai livelli d’eccellenza pure lo sprinter siracusano Matteo Melluzzo (Fiamme Gialle), che con 10″25 è ora il secondo Under 20 azzurro di sempre. Ha battuto il forte ivoriano Arthur Cissé (10″27), frenato, però, nel finale da un guaio muscolare.

Foto di archivio di Matteo Melluzzo

Conferme importanti per la quattrocentista di Niscemi Alice Mangione (Esercito), giunta al traguardo alle spalle della quotata dominicana Marileidy Paulino (50”71) grazie al primato personale di 52″54; quasi due decimi meglio del 52″70 degli Assoluti di Padova 2020.

Randazzo in volo (foto Colombo)

Nel lungo è tornato a volare il calatino Filippo Randazzo (Fiamme Gialle). Buono il suo 8,05 al primo tentativo, con vento nella norma (+0.4). Nella serie un altro balzo oltre gli otto metri (8,02). Quarto posto per il milazzese Antonio Trio. Il portacolori dell’Athletic Club ‘96 Alperia ha fatto segnare la misura di 7,74 metri.

Meglio di lui si sono comportati, oltre a Randazzo, l’australiano Henry Frayne (7,81) e Reda Chahboun (Libertas Livorno, 7,76). “Ho avuto un po’ di difficoltà nella rincorsa – dichiara Trio – c’è da sistemare ancora qualcosa nei meccanismi, ma la condizione è buona e cercherò di migliorare nei prossimi appuntamenti in calendario”.

Rispondi

Commenti Recenti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi