22 Maggio, 2022
HomeNewsMiccoli torna libero, il Tribunale di Sorveglianza accoglie la richiesta dei legali

Miccoli torna libero, il Tribunale di Sorveglianza accoglie la richiesta dei legali

Fabrizio Miccoli torna in libertà dopo sei mesi di reclusione, per il reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Il Tribunale di Sorveglianza ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato Antonio Savoia e poche ora fa l’ex capitano del Palermo ha lasciato il carcere di Rovigo dov’era detenuto. L’ex calciatore  che ha vestito nella sua carriera le maglie di Lecce, Juventus, Fiorentina Palermo e Perugia, era detenuto nel carcere di Rovigo dal novembre del 2021. L’accusa dimostrò che Miccoli aveva chiesto l’intervento di Mauro Lauricella, figlio del noto boss del quartiere Kalsa, per ottenere la restituzione di circa 12 mila euro dall’imprenditore Andrea Graffagnini. Fecero scalpore le intercettazioni nelle quali Miccoli, parlando proprio al figlio del boss, offendeva il ricordo del Giudice Giovanni Falcone con la frase ” quel fango di Falcone”.

Rispondi

Commenti Recenti