29 Giugno, 2022
HomeSportCiclismoLa Marmolada stravolge il Giro: Hindly in rosa, vince Covi

La Marmolada stravolge il Giro: Hindly in rosa, vince Covi

Il giudice Marmolada ha emesso il suo verdetto: Hindly indossa la maglia rosa e adesso manca poco per il trionfo nella città di Giulietta e Romeo. Il passo Fedaia dunque ha respinto Carapaz letteralmente stritolato dalla coppia Hindly-Kamna; se l’australiano vincerà il Giro, cosa ormai probabilissima, dovra’ ringraziare il compagno di squadra tedesco che già aveva vinto la tappa dell’Etna. Mancano solo 17km della crono di Verona poi calerà il sipario sulla Corsa Rosa che quest’anno per diciannove tappe ci ha fatto vivere sul filo del rasoio con tanto equilibrio, spezzato solo ai -5km della Marmolada. La gioia di Covi e di Hindley fa da contraltare al dolore e alla delusione di Carapaz. 

La corsa.

La Tappa, con la T maiuscola, la madre di tutte le tappe, quella che decide un intero Giro. È la Belluno – Marmolada di 168km con il San Pellegrino, Pordoi e Marmolada. Nomi che hanno creato leggende nel ciclismo. Dopo pochi chilometri dalla partenza, spazio alla fuga che ai piedi del San Pellegrino consta di quindici ciclisti: Gijs Leemreize (TJV), Domen Mathieu van der Poel (AFC), Edoardo Zardini (DRA), Domen Novak (TBV), Davide Formolo (UAD), Sylvain Moniquet (LTS), Alessandro Covi (UAD), Davide Ballerini (QST) Lennard Kämna (BOH), Thymen Arensman (DSM), Sam Oomen (TJV), Giulio Ciccone (TFS), Mauri Vansevenant (QST), Antonio Pedrero (MOV) e Andrea Vendrame (AGC) e ai – 93km raggiunge i 5’30”.

Ai -52km Poels,una pedina importante per Landa che qualche chilometro precedente sembrava essere in difficoltà, si mette a tirare il gruppo maglia rosa mentre nel gruppo fuggitivi Covi guadagna 1′ 05″ su Kamna, Arensman, Ciccone, Pedrero, Novak e Formolo che seguono ma senza accordo.

A 1’13” i due uomini della Lotto Jumba, Oomen, Leemreize che dopo un paio di chilometri rientrano sul gruppo Kamna. Covi passa per primo sulla Cima Coppi, il Passo Pordoi dove Ciccone, Formolo, Kamna, Arensman,Oomen, Leemreize, Pedrero e Novak passano a 1’25.

In discesa Covi porta il suo vantaggio a 2’10 e lo mantiene ai piedi dell’ultima salita del Giro, Passo Fedaia-Marmolada. Con Covi in fuga si sgrana il gruppo inseguitore restano in tre Novak, Ciccone, Arensman. Ai -5km Novak, da solo, va all’inseguimento, di Covi il distacco tra i due è 1’25”. Poi a 1’33 Ciccone, Arensman e Pedrero. La Ineos, con Sivakov, accelera, si staccano Nibali, Poels, Pozzovivo e Hirt. Con Carapaz ci sono Sivakov, Landa, Hindley, Carty. Ai -4,7 scatta Hindly con Carapaz che lo segue: i due in 50 metri raggiungono Kamna che si era staccato dal gruppo dei fuggitivi di inizio corsa. È la tenaglia preparata dalla Bora. Un lampo sulla Marmolada e può essere la svolta del giro, attacca Hindley lanciato da Kämna, Carapaz cede. Ai -2km Covi ha ancora un vantaggio di 30″ mentre Hindley vola tra due ali di folla. Covi a -800metri ha un vantaggio di 30″ su Novak. E va a vincere. Poi Novak e Ciccone. Dietro c’è la bufera su Carapaz, l’equadoregno crolla, Hindly arriva con 49″ di vantaggio su Landa 1’28” di vantaggio su Carapaz.

Ordine d’arrivo

1 COVI Alessandro UAE Team Emirates 4:46:34

2 NOVAK Domen Bahrain – Victorious 0:32

3 CICCONE Giulio Trek – Segafredo 0:37

4 PEDRERO Antonio Movistar Team 1:36

5 ARENSMAN Thymen Team DSM 1:50

6 HINDLEY Jai BORA – hansgrohe 2:30

7 LEEMREIZE Gijs Jumbo-Visma 3:04

8 CARTHY Hugh EF Education-EasyPost 3:19

9 LANDA Mikel Bahrain – Victorious 3:19

10 KÄMNA Lennard BORA – hansgrohe 3:39

Carapaz arrivato con un ritardo di 3’58” da Covi perde la maglia rosa.

La nuova maglia Rosa Hindly

Rispondi

Commenti Recenti