29 Giugno, 2022
HomeNewsCampionati mondiali paralimpici SUDS, prime medaglie per la Mimì Rodolico di Mazara:...

Campionati mondiali paralimpici SUDS, prime medaglie per la Mimì Rodolico di Mazara: oro per Abate e Ingrao nel doppio femminile

Sono in corso a Nymburk, in Repubblica Ceca, i Campionati mondiali SUDS (Union for athletes with Down Syndrome) che vedono schierati gli Azzurri del Team Italia di atletica leggera e tennistavolo e che termineranno il prossimo 26 giugno. Presente anche la delegazione Fisdir Sicilia, rappresentata dalla società mazarese dell’ASD Paralimpica Mimì Rodico e capitanata dal capo delegazione, Prof. Gaspare Majelli. Dopo la pioggia caduta nei giorni scorsi a Nymburk (Repubblica Ceca), che ha reso difficoltosi se non impossibili gli allenamenti della Nazionale di Atletica con sindrome di Down nelle prime giornate di trasferta, nulla si è fermato invece per i tre pongisti siciliani Anna Abate, Francesco Asaro, Jessica Ingrao, che hanno svolto regolarmente le sessioni di allenamento all’interno del palazzetto dello sport cittadino. I rampolli di casa Mimì Rodolico, nella prima giornata di gare, sono stati impegnati nei primi match a squadre e di doppio, mentre il gruppo di atletica leggera, in gara a Mlada Boleslav, ha disputato le prime sessioni di gara pomeridiane con Nicole Orlando ad aprire il programma.

Nessuna sorpresa ai campionati del mondo SUDS per l’Italia – ha riferito il consigliere federale Fisdir, Gaspare Majelli -, anche se nulla è mai scontato. I ragazzi hanno confermato le potenzialità espresse agli Euro Trigames di Ferrara del 2021, in tutte le gare dove hanno partecipato i ragazzi italiani è venuta fuori anche più di una medaglia. Dopo il secondo giorno di gare – ha proseguito Majelli -, nell’atletica sono state vinte 12 medaglie d’oro e 6 d’argento, sono stati registrati tre record del mondo, uno nella staffetta 4×100 maschile e due con Chiara Zeni nel salto in lungo con 3,74 metri e nei 100 con 14,75, ottime le prestazioni di Nicole Orlando (oro nel triathlon e argento nel lungo e nel peso), di Giannini oro nei 100, Gerini oro nel peso, Mangioli oro nei 400, Chiara Stanu oro nei 400 femminili, Giulia Partile oro nella marcia, Lucato oro nei 1500 marcia. Nel tennistavolo sono arrivate delle piacevoli sorprese: un oro nel doppio femminile con Anna Abate e Jessica Ingrao, argento nella squadra femminile con Abate e Ingrao fermate da una coppia bravissima portoghese ed anche nella squadra maschile con Asaro Francesco e Giomo Matteo, ed un bronzo ancora nel doppio misto con Asaro Francesco e Ingrao. Nei prossimi giorni – ha concluso il Consigliere federale – ci saranno ancora tante gare che sicuramente ci regaleranno ancora tante medaglie e che ci vedranno nella parte alta del medagliere”.

Rispondi

Commenti Recenti