4 Dicembre, 2022
HomeNewsCampionati Mondiali Master di Atletica leggera, 4 le medaglie per i siciliani...

Campionati Mondiali Master di Atletica leggera, 4 le medaglie per i siciliani presenti

Sono 4 le medaglie conquistate dagli atleti siciliani ai Campionati Mondiali Master di Tampere, svoltisi in Finlandia dal 29 giugno al 10 luglio. Nella manifestazione “over 35”, che ha visto l’Italia sul podio con 22 ori, 23 argenti e 24 bronzi, l’atleta nativo di Scicli, Giovanni Finielli (A.S.D. Atletica Master Trieste) ha conquistato 1 medaglia d’oro e 1 d’argento rispettivamente nei 2000 metri siepi (SM70) con il tempo di 8’29”74 e negli 800 metri (SM70) con il tempo di 2’34”13; il catanese Gianfranco Belluomo (Puntese San Giovanni La Punta) ha portato a casa 2 medaglie di bronzo nella staffetta 4×400 (SM60) con il tempo di 4’27’’02 (insieme ad Alessandro Manfredi, Aldo Del Rio e Mario Soru) e nella staffetta cross (SM55) insieme a Mauro Biglione e Gabriele Agati con il tempo di 1’26’’32.

Vicino al podio il nisseno Giancarlo D’Oro (RAPTORS MILANO SRL SSD) con il 4° posto conquistato nei 100 metri (SM60) con il tempo di 12”27. Nel Salto in lungo (SM35) Gabriele Scollo (CUS CATANIA) è riuscito a centrare la finale avvicinando il suo primato stagionale, chiudendo con l’ottavo posto grazie a un buon salto a 6.32; sempre in casa CUS Catania Valerio Campisi ha chiuso la sua gara dei 100 metri (SM35) con un 12”12, fortemente condizionato dall’infortunio subito due settimane agli italiani.

Nei 1500 metri (SM70) Giovanni Finielli (A.S.D. ATLETICA MASTER TRIESTE) ha chiuso con il 6° tempo a 5’18”76 e, ancora, Gianfranco Belluomo (Puntese San Giovanni La Punta) nei 2000 metri siepi (SM60) ha chiuso con il tempo 7’39”98.

“E’ stata una trasferta logisticamente complicata e fortemente condizionata nella partecipazione da Covid e confitto in Ucraina, ma è stata sicuramente una bellissima esperienza umana e sportiva” afferma Gianfranco Belluomo che con le sue due medaglie di bronzo ha contribuito ad arricchire il medagliere italiano.

“Grande soddisfazione per i risultati ottenuti e, soprattutto, per avere ancora una volta raggiunto quello spirito di squadra e di unità che ha reso forti in passato le altre nazionali e che da qualche anno, anche grazie al progetto che noi chiamiamo Casetta Italiana Master caratterizza la partecipazione italiana ai grandi eventi internazionali” continua Belluomo che, da qualche anno, spinge affinché gli azzurri possano partecipare alle gare Master con una unica “uniforme” tecnica.

In riferimento proprio alle medaglie conquistate Gianfranco Belluomo precisa: “Puntavo principalmente ad un piazzamento sul podio delle siepi, in virtù anche delle precedenti partecipazioni, ma ha sicuramente pesato lo stop forzato del Covid e una preparazione non al massimo. Sono molto soddisfatto ovviamente per la staffetta dove, grazie all’apporto dei miei colleghi over 70, è stato battuto l’agguerrito quartetto statunitense”.

Tra le donne, da ricordare la prestazione della catanese Irene Messina (A.S.D. NISSOLINO SAL CATANIA) che ha conquistato il 4° posto nel Lancio del Martello (SF40) con un 43,16 metri.

Rispondi

Commenti Recenti