4 Dicembre, 2022
HomeNewsPallanuoto, per l'Ortigia doppio impegno in trasferta tra campionato ed Euro Cup

Pallanuoto, per l’Ortigia doppio impegno in trasferta tra campionato ed Euro Cup

Doppio impegno esterno per l’Ortigia in questo inizio di stagione. La squadra di piccardo domani pomeriggio ( ore 15.45 ) sarà impegnata in campionato nella difficile trasferta di Trieste e mercoledì a Savona per ottavi di finale di Euro Cup. Impegni sicuramente che  risentiranno di una condizione non proprio al meglio per i ragazzi dell’Ortigia, a causa delle difficoltà nell’allenarsi per la problematica situazione della piscina Caldarella di Siracusa e per l’assenza per infortunio di Pippo Ferrero. Farà parte dei 13 convocati Simone Rossi, anche se ancora non al top della condizione. A fare la puntuale analisi del pre partita il tecnico  Stefano Piccardo: “Nelle ultime due settimane abbiamo avuto molte difficoltà, perché la temperatura dell’acqua è scesa notevolmente, fino a precipitare negli ultimi giorni. Siamo stati costretti a spostarci in piscine situate in provincia. Non è certo il modo migliore per preparare una stagione così importante. Questa, comunque, è la situazione attuale, che non voglio più commentare. Dico solo che questo stato di cose non è rispettoso verso la città e verso un club che da cinque anni ambisce ai massimi traguardi europei. Ciò detto, a Trieste mancherà sicuramente Ferrero, mentre rientrerà Rossi, che stringerà i denti per dare una mano alla squadra”. “Affrontiamo una squadra importantissima – continua Piccardo – che lo scorso anno ha sfiorato la finale scudetto, dopo averci battuto meritatamente a casa loro. Una formazione che si è ulteriormente rinforzata e che sicuramente avrei preferito affrontare avendo tutti a disposizione e al meglio della forma. Ad ogni modo, siamo coscienti della situazione e pronti a giocare comunque una gara di alto livello. Tatticamente, loro hanno molte soluzioni, perché sanno giocare molto bene il pressing e la zona in movimento. Inoltre, ritengo che un grosso vantaggio siano le dimensioni della piscina, perché non è facile per i giocatori inquadrarsi all’interno. Pertanto, dovremo fare una partita di movimento ed essere molto bravi nella fase a due metri, perché loro hanno un paio di terzini importanti. Lo scorso anno la partita si decise proprio sui duelli individuali. Infine, dovremo fare molta attenzione in difesa, visto che loro riescono a fare sempre tanti gol”.

Rispondi

Commenti Recenti