23 Settembre, 2021
HomeNewsBasket, Ragusa soffre contro Empoli ma è semifinale | GLI HIGHLIGHTS

Basket, Ragusa soffre contro Empoli ma è semifinale | GLI HIGHLIGHTS

Il day after di gara 2 è dolce per la Virtus Eirene Ragusa.

La formazione di coach Gianni Recupido è riuscita infatti a superare Empoli e a qualificarsi per la semifinale, dopo affronterà la Famila Schio.

GLI HIGHLIGHTS DI RAGUSA – EMPOLI

Un match che però merita una riflessione approfondita in casa iblea, avendo evidenziato nei limiti soprattutto dal punto di vista difensivo ed agonistico. Con le top della categoria non sono permessi errori e questo la Passalacqua lo sa.

Top scorer dell’incontro a parimerito Tyauanna Marshall e Kamiah Smalls (per loro 23 punti a testa). In casa Ragusa, buona partita anche per Isabelle Harrison (15 punti) ed Awak Kuier (15 punti), fresca di selezione al draft della WNBA. Da rivedere Nicole Romeo che, seppur in doppia cifra, ha avuto spesso troppa fretta di tirare, sprecando le chance per allungare nel punteggio.

In semifinale però servirà un grosso contributo anche da chi è apparsa meno sui tabellini e nel gioco, leggasi Trucco, Santucci e Nicolodi. Le rotazioni infatti potrebbe essere fondamentali, soprattutto nei momenti catartici degli incontri.

LE PAROLE DI RECUPIDO POST GARA

“Le partite con Empoli quest’anno sono state sempre in equilibrio e sempre punto a punto – commenta coach Gianni Recupido – e dunque a loro vanno i nostri grandi complimenti per l’ottima stagione e la serie playoff che hanno fatto. Per quanto riguarda la partita non abbiamo fatto sicuramente del nostro meglio concedendo, per esempio, troppi tiri da tre punti in transizione. L’ultimo episodio dell’antisportivo? Non ho visto le immagini, ma credo che l’antisportivo ci stia tutto”.

“Per quanto riguarda il resto, una monumentale Marshall, che non sono riuscito a togliere dal campo e che ho spremuto molto, ma diciamo che noi di squadra non abbiamo fatto una gran partita e di questo sono un po’ rammaricato. A livello qualitativo dobbiamo alzare l’asticella del nostro gioco. Con Schio è sempre auto motivante, dovremo migliorare sicuramente diverse scelte su alcuni meccanismi di gioco e dobbiamo fare nettamente meglio perché dobbiamo alzare il nostro livello di basket se vogliamo avere possibilità di andare avanti in questi playoff”.

Rispondi

Commenti Recenti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi