4 Dicembre, 2022
HomeCanali tematiciAmbiente e TerritorioEducazione stradale e formazione gratuita per gli studenti a Palermo

Educazione stradale e formazione gratuita per gli studenti a Palermo

I principi della sicurezza stradale, le norme per la condotta dei monopattini e la mobilità sostenibile all’interno dei corsi gratuiti di formazione dedicati agli studenti delle scuole. LINK4Schools, dopo il debutto di successo a Roma e nel Lazio, sbarca a Palermo con la prima sessione di educazione stradale, iniziata oggi presso il Liceo Classico Garibaldi. L’iniziativa lanciata da LINK by Superpedestrian – la tech company nata dal’MIT di Boston che ha progettato il monopattino elettrico in sharing più avanzato del settore – ha coinvolto oltre 2.500 alunni lo scorso anno. Nel 2022/2023 l’obiettivo è estenderla non solo a Palermo, ma a tutte le altre città dove l’Azienda ha avviato il servizio. Supportata dalla piattaforma Edustrada del Ministero dell’Istruzione e patrocinata dal Comune di Palermo, il progetto è sviluppato insieme alla Polizia Stradale e Legambiente che curano rispettivamente il modulo sulla sicurezza stradale e il tema mobilità sostenibile. LINK invece si focalizzerà sul corretto utilizzo dei monopattini elettrici e sulle regole da rispettare nell’utilizzo di questi mezzi.

La sessione formativa è solo il primo step dell’iniziativa che coinvolgerà migliaia di studenti, chiamati poi a realizzare un video sulle principali regole di sicurezza: i migliori – valutati dal Comitato organizzatore – saranno premiati con la partecipazione delle classi vincitrici alla giornata conclusiva del progetto che si terrà nel mese di maggio.

“Siamo felici di portare a Palermo LINK4Schools – la prima vera iniziativa di formazione e sensibilizzazione sull’utilizzo dei monopattini elettrici in Italia – e di aver confermato per il secondo anno la presenza di partner importanti come la piattaforma Edustrada, Polizia di Stato e Legambiente, a garanzia di qualità dell’offerta”. Ha detto Matteo Ribaldi, Public Policy & Business Development Manager di LINK by Superpedestrian, che ha aggiunto: “Crediamo fermamente che lo sviluppo del nostro settore passi anche attraverso una maggiore consapevolezza e conoscenza delle regole da rispettare e dell’impatto che questa nuova forma di mobilità può avere nel contesto urbano”.

Maurizio Carta, Assessore all’Urbanistica e Mobilità sostenibile, ha dichiarato: “la micromobilità elettrica non è più solo un accessorio della mobilità urbana, ma rappresenta sempre di più un complemento strategico del trasporto pubblico locale, offrendo un più ampio spettro di opzioni che rivoluzionino la mobilità sostenibile di Palermo. Una città che voglia diventare sempre più policentrica e incentivare la qualità di tutti i suoi quartieri necessita di una accurata strategia di incentivazione, promozione, sicurezza e innovazione relativa alla micromobilità, con particolare attenzione ai monopattini. Il mio Assessorato alla mobilità sostenibile sta investendo idee e azioni sulla innovazione delle modalità di trasporto che consentano la massima modularità e capillarità nelle scelte di mobilità individuale, non solo agendo sulla sicurezza dei mezzi, ma anche estendendo la rete delle ciclovie per ulteriori 80 Km per creare una rete estesa di mobilità lenta per gli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola. Infine, il peculiare modello di gestione dei monopattini elettriciielettrici è anche un prezioso produttore di dati di spostamento e comportamenti che possono arricchire il cruscotto dati del Comune di Palermo. Naturalmente, appare evidente che questa visione strategica richiede alti profili di consapevolezza e sicurezza d’uso che una iniziativa come questa concorre a rafforzare”.

“La diffusione della mobilità individuale rientra nelle attenzioni che la Polizia di Stato pone al centro delle strategie della prevenzione e del rispetto delle regole” ha detto il Dott. Filiberto Mastrapasqua, Dirigente Superiore della Polizia di Stato e Direttore del Servizio Polizia Stradale, che ha sottolineato: “Del resto, anche il consiglio dell’Unione europea, nel definire le linee guida della strategia per una mobilità sostenibile ed intelligente, indica la mobilità individuale, soprattutto in condivisione, come una priorità per la transizione ecologica. Tuttavia, il monopattino elettrico, proprio per la sua fruibilità ed il suo facile utilizzo, richiede una conoscenza di base delle norme di comportamento dettate dal codice della strada, norme che, purtroppo molti non conoscono. È, quindi, in quest’ottica che Polizia di Stato partecipa all’iniziativa Link4schools”.

“Grazie a questa collaborazione affrontiamo finalmente nelle scuole il tema della mobilità sostenibile. Il futuro degli spostamenti urbani in città sarà sempre più affidato a questi mezzi che garantiscono, rispetto alla vecchia automobile, un basso impatto ambientale, rapidità negli spostamenti ed economicità. Non utilizzare l’automobile sta diventando infatti un vero e proprio un gesto in difesa del nostro Pianeta e della nostra salute sempre più praticato dalle giovani generazioni, e la micro-mobilità elettrica è un mezzo concreto per metterlo in atto”, ha evidenziato Viola Sorbello, Responsabile Mobilità Sostenibile di Legambiente Sicilia.

Rispondi

Commenti Recenti